Marketing per Agenzie ImmobiliariCosa pubblicare sulla tua pagina Facebook questo autunno se sei un agente immobiliare - Marketing per Agenzie Immobiliari

Blog author

Social Estate

Come sviluppare il tuo Marketing Immobiliare

Cosa pubblicare sulla tua pagina Facebook questo autunno se sei un agente immobiliare

Di solo porta a porta non si vive e le inserzioni sulla stampa sono roba vecchia. Ecco esaurita in una sola
frase una premessa che troverai in moltissimi articoli sull’uso di Facebook da parte delle agenzie e degli
agenti immobiliari. In questi preamboli c’è sempre qualcosa che non quadra, visto che ancora oggi quelle sono attività e forme di pubblicità molto importanti per il tuo lavoro.

Cosa pubblicare sulla tua pagina Facebook questo autunno se sei un agente immobiliareCome incipit non ti seccheremo, quindi, con nessuna predica sull’importanza di Facebook nell’immobiliare, i nostri lettori sono molto svegli e al passo con i tempi. Meglio andare dritti al punto: hai già pensato a cosa condividere questo autunno sulla pagina Facebook dell’agenzia?

Forse no: non hai avuto tempo, né voglia, non ti senti veramente particolarmente creativo nemmeno a Natale, quando tutti si mettono a fare i “lavoretti”, figuriamoci adesso. Allora dai, ci pensiamo noi. In questo articolo ti offriamo un breve piano editoriale per l’autunno, con alcuni esempi pratici di post da condividere. E se leggi l’articolo fino in fondo troverai anche dei consigli veramente ispiratori per migliorare
la pubblicazione su Facebook degli annunci immobiliari. Ma prima dobbiamo spiegarti una cosa che con quei post ha molto a che fare.

A cavallo delle onde

Ogni giorno sui social network una massa di persone chiacchiera sui temi del momento, come si faceva una volta (ancora oggi?) al bar. Le vicende politiche, gli scandali, le patate bollenti corrono di tastiera in tastiera, ma anche argomenti apparentemente banali e sui quali si è spesa già ogni considerazione, come il succedersi delle stagioni, danno di che battere appassionatamente sui tasti.

Le onde mediatiche si formano a largo e crescono piano piano. All’inizio sono piccole perché, a distanza diCosa pubblicare sulla tua pagina Facebook questo autunno se sei un agente immobiliarepoche ore o pochi giorni dall’evento, non tutti ne hanno già scritto e discusso e non si sa nemmeno se sono destinate al successo. Ma poi crescono enormemente e si mettono a correre verso di te (e verso qualunque altro utente Facebook), ben determinate a travolgerti. Questi cavalloni sono un’occasione perfetta per il tuo social business da agente o agenzia immobiliare: quello che devi fare è saltarci su e governarli con una magnifica surfata.

Se cavalchi un trending topic, infatti, puoi ottenere molte interazioni con i tuoi post, sia da parte di chi ti segue e ti legge già, sia da parte di quelli a cui il tuo contenuto è arrivato perché, siccome stavi sul pezzo, qualcuno l’ha condiviso e qualcun altro tra i suoi amici lo ha fatto di nuovo.

La reattività delle persone agli stimoli esterni è imitata anche dalle aziende che cercano di partecipare alle conversazioni, rispondendo velocemente e in modo non pianificato agli eventi. In realtà la non pianificazione del contenuto, che è fondamentalmente una news, è tutta da dimostrare.

Molte ricorrenze da calendario, come le festività o, ragionando per macro categorie, il susseguirsi delle stagioni di cui sopra, sono ben pianificabili anche in anticipo, persino la Pasqua che “quando arriva, arriva” (ciao Renato!). Altri eventi, come i fatti di cronaca, sono più immediati e richiedono tempismo, ma in questo caso la condivisione del post, pur programmandosi in un arco di tempo ristretto, si programma comunque.

Tuttavia alcune volte è veramente difficile riconoscere le onde che stanno per formarsi e può essere necessario affidarsi ad un’agenzia di web Communication in grado di elaborare piani editoriali comprensivi di azioni di real time marketing.

Lo scoglio più difficile da superare è trovare una corrispondenza tra l’evento e il settore in cui opera l’azienda: devi stare molto attento a non inciampare nel cattivo gusto, quando hai a che fare con eventi di rilevanza istituzionale o con temi importanti, verso i quali c’è una certa sensibilità sociale.

Insomma, non tutte le onde sono cavalcabili. Ma non ti preoccupare e vai per gradi, iniziando col nuotare. Se hai già indossato il costume, per esempio, puoi subito prendere spunto dai nostri esempi di post Facebook per il settore immobiliare: quella che segue è una selezione tutta dedicata all’autunno.

Un piano editoriale d’autunno per gli agenti immobiliari

Cosa pubblicare sulla tua pagina Facebook questo autunno se sei un agente immobiliareCosa pubblicare sulla pagina Facebook di un’agenzia immobiliare in autunno? Dolcetti e scherzetti, una pioggerellina di foglie colorate, il cambio degli armadi. Di primo acchito niente a che fare con l’affitto o la compravendita di una casa, tu dirai.

In realtà, invece, puoi catturare l’attenzione di quanti si stanno interessando al mercato immobiliare se sei capace di essere creativo e parlare alle persone dimostrando di sapere a cosa stanno pensando in questo periodo. Farai pure una bella figura, quella di una persona simpatica e ben informata.

Vediamo un esempio. In autunno molti proprietari di case con giardino devono fare i conti con il prato che si riempie di foglie cadute. Forse qualcuno non ne può proprio più di rastrellare e sta cercando una soluzione abitativa alternativa: scherzaci su e approfittane per ricordare ai tuoi clienti che in bacheca troveranno diversi annunci che fanno al caso loro.

E via dicendo con tutte le altre situazioni tipiche della stagione.

Oggi non hai voglia di pensare e stai aspettando l’imbeccata? Non c’è problema, ti facciamo un regalo! Ecco qui di seguito una lista nutrita di esempi di post Facebook per agenti immobiliari in crisi creativa, da condividere “just in time”.

  • Da fine ottobre si dorme un’ora in più. Ricorda ai tuoi clienti che, anche se la notte porta consiglio,
    possono sempre telefonarti per risolvere il dubbio amletico che li affligge: qual è il miglior prezzo
    per vendere casa?
  • Bentornato maglioncino! Torna il cambio di stagione: per qualcuno significa tirare fuori il cappotto
    dalla naftalina, per qualcun altro, magari, cambiare casa. Fai presente che hai diverse soluzioni
    disponibili, anche con cabina armadio quattro stagioni!
  • Arrivano le streghe: ad Halloween proponi un sondaggio. Cos’è più terrificante per i tuoi follower?
    Il risveglio dei morti viventi o non riuscire a concludere la vendita della casa? Meglio che alzino la
    cornetta per ricevere la tua consulenza gratuita.
  • Brrr che freddo. Tutti tra poco accenderanno il riscaldamento: approfittane per condividere un post
    che contenga consigli su come fare la manutenzione dell’impianto prima di accenderlo o su come
    contenere i costi e gli sprechi. Se hai un blog e puoi pubblicare un articolo ad hoc, da ricondividere
    su Facebook, è ancora meglio.
  • Dopo le vacanze estive siamo tutti rientrati a casa e il programma per i prossimi mesi è quello di
    trascorrerci molto tempo. Le persone riscoprono in autunno il gusto per il comfort e l’arredo
    domestico e tu puoi essere d’aiuto, per esempio con un blog post sull’argomento o individuando
    quattro trend per l’arredo autunnale, da condividere con una grafica apposita.

La stagione è fatta poi da moltissime ricorrenze specifiche, anniversari importanti e celebrazioni. Qui sta a te scovare le più adatte al mercato immobiliare e al tuo target e poi rielaborarle in modo originale. La redazione di Social Estate lavora a pieno ritmo per proporne di nuove ogni mese agli abbonati.

Ma io ho bisogno di condividere gli annunci!

Lo sappiamo e infatti, prima di salutarti, vogliamo lasciarti ancora qualche consiglio utile riguardo laCosa pubblicare sulla tua pagina Facebook questo autunno se sei un agente immobiliare pubblicazione degli annunci di affitto o compravendita direttamente sulla pagina Facebook. La necessità di interessare e incuriosire il pubblico girando intorno al tema principale (come nei post che hai visto sopra), non significa doverlo mettere in un angolo. È ovviamente di questo che vive la tua professione: vendere e acquisire. E c’è una buona notizia: esiste un modo creativo e interessante anche per pubblicare un annuncio immobiliare. Prova, per esempio, ad imboccare una delle strade qui sotto e vedrai che risultati!

  1. Pubblica una foto della proprietà (o, in alternativa, il link che contiene l’annuncio sul sito web
    dell’agenzia, purché abbia come immagine in evidenza una gran bella immagine!) e accompagnala con un
    testo emozionale del tipo: “Immagina di tornare a casa in questo splendido salotto”, oppure: “Immagina i
    tuoi figli giocare in questo curatissimo giardino”. In questo modo userai il potere della persuasione e
    incoraggerai il lettore a desiderare ciò che ha di fronte agli occhi: ne vorrà sapere di più.
  2. Utilizza Facebook Live per proporre un tour dal vivo dell’appartamento. Non è affatto difficile, devi solo
    portarti sul posto, cliccare su “Video in diretta” (in alto, nella sezione Notizie) e poi su “Trasmetti in
    diretta”. Magari prima di far partire la diretta fai una prova registrando un video con il cellulare, così da
    avere in mente l’ordine da seguire nel passare da una stanza all’altra.
  3. Esalta una caratteristica dell’immobile utile per chi sposa un certo stile di vita. Per esempio, se devi
    promuovere un appartamento che non è in centro città, ma è comunque molto vicino potresti dire: “Pedala
    o cammina: è a soli 4 km dal centro!”. In questo modo attirerai i possibili acquirenti con una profonda
    coscienza ecologica, che non amano il caos cittadino ma che, al tempo stesso, hanno necessità di spostarsi
    verso la città.
  4. Usa parole-calamita. Cerca di essere intrigante nello scrivere il testo di accompagnamento
    dell’annuncio: alcune parole piacciono più di altre. Per esempio: mozzafiato, affascinante, panorama,
    rifinito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Trovi interessante quello che scriviamo?

Seguici su: